La storia di successo di IVECO

2017-19

 

Per IVECO ricerca e sviluppo sono al servizio di nuove soluzioni di trasporto ecologico. In questa ottica il marchio ha sviluppato nuovi motori – anche per il funzionamento a gas o elettrico – e li ha resi già idonei al mercato. Le reazioni confermano pienamente la validità di questa strategia. E lo dimostra anche il conferimento di due importanti riconoscimenti: il «Van of the Year 2018» alla serie DAILY BLUE POWER e il «Sustainable Truck of the Year 2019» allo STRALIS NP 460 a gas. IVECO è così perfettamente equipaggiata per affrontare il futuro nel campo dei trasporti.

2010-16

 

Dalla fusione tra il Gruppo Fiat Industrial e CNH Global nasce l’azienda globale CNH Industrial, di cui fa parte anche Iveco. Nel 2012 viene presentato il nuovo STRALIS HI-WAY che, in occasione del salone IAA, viene nominato «Truck of the Year 2013». Il nuovo DAILY viene successivamente eletto «Van of the Year 2015», mentre il nuovo Eurocargo «Truck of the Year 2016».

2005-09

 

Il 30° anniversario di Iveco è all’insegna di altri successi: sul mercato internazione vengono lanciati i nuovi modelli di veicoli delle serie STRALIS, TRAKKER ed EUROCARGO quest’ultimo ora anche con trazione integrale. Attività di sponsorizzazione in discipline sportive di forte impatto sul pubblico conferiscono nuovi impulsi al marchio. I nuovi autobus Citelis e Magelys di Irisbus e l’EcoDAILY chiudono il primo decennio del nuovo millennio.

1995-99

 

La concorrenza si fa più agguerrita e il mercato diventa sempre più globale. Iveco potenzia le attività in Cina tramite nuove collaborazioni. Nel 1998 vengono presentati i motori Cursor di nuova generazione con geometria variabile della turbina. Il motore Cursor 10 con iniezione common rail è il primo motore di questa tipologia destinato ai veicoli commerciali pesanti.

1990-94

 

Viene presentata una nuova generazione di veicoli all’avanguardia: EUROCARGO, EUROTECH, TRAKKER ed EUROSTAR. Nel 1992 l’EUROCARGO è nominato «Truck of the Year» e nel 1993 l’EUROTECH è insignito dello stesso riconoscimento. Nel 1991 l’inaugurazione del primo stabilimento di produzione del DAILY presso Nanjing Motors in Cina segna l’inizio di un’importante collaborazione.

1985-89

 

Astra di Piacenza, un’azienda che produce pionieristici veicoli pesanti speciali da cava-cantiere e miniera, è l’ultimo marchio a entrare a far parte di Iveco. Nel 1986 una joint-venture in Gran Bretagna, la nuova IVECO Ford Truck Ltd., apre la strada a un nuovo posizionamento sul mercato del Regno Unito.

1980-84

 

Ambiziosi progetti di sponsorizzazione danno visibilità al nuovo marchio: le Olimpiadi di Mosca nel 1980, la Coppa Davis nel 1982 e la spedizione in Amazzonia di Cousteau nel 1983.
Il TURBOSTAR, il primo veicolo commerciale pesante con il logo Iveco, entra in produzione nel 1984. Partendo dall’Italia, il successo si estende all’intera area europea. Diventa addirittura la star della serie televisiva italiana «Due assi e un turbo».

1975-79

 

Il marchio IVECO nasce nel 1975 dalla fusione tra le aziende italiane Fiat Industrial Vehicles di Torino, OM di Brescia e Lancia Special Vehicles di Bolzano, la francese Unic di Trappes e la tedesca Magirus-Deutz di Ulm. La riuscita integrazione delle diverse culture aziendali e nazionali getta le basi per il successo futuro.